Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue negativa la seduta della Borsa svizzera in mancanza di grandi impulsi e in attesa della decisione sui tassi che prenderà domani la Federal Reserve americana. Alle 15.15 l'SMI cede lo 0,37% a 8'874.69 punti, l'SPI pure lo 0,37% a 9'074.15 punti.

Pesanti le due blue chip che hanno presentato oggi le proprie cifre: Novartis lascia sul terreno l'1,44%, Geberit perfino il 3,52%.

Il colosso farmaceutico renano ha registrato un calo dell'utile netto del 42% nel terzo trimestre, a 1,81 miliardi di dollari. A tassi di cambio costanti la flessione è del 28%. Il fatturato è diminuito del 6% a 12,27 miliardi (+6% senza gli effetti valutari).

Dopo nove mesi l'utile netto risulta in calo del 28% a 5,97 miliardi di dollari (-14% a tassi di cambio costanti), quello operativo del 16% a 7,30 miliardi (invariato). Il fatturato è sceso del 6% a 36,89 miliardi (+5%). Le cifre hanno deluso le attese degli analisti e il titolo è arrivato a perdere fino al 2,8%.

Da parte sua nei primi nove mesi il leader europeo degli impianti sanitari ha aumentato il fatturato grazie all'acquisizione della società finlandese Sanitec: le vendite sono salite del 21,8% a 1,973 miliardi di franchi. Il risultato operativo Ebit è invece calato del 13,3% a 413,9 milioni. In discesa anche l'utile netto: -18,2% a 338,4 milioni.

Perdono oltre un punto percentuale anche Transocean (-1,72%), LafargeHolcim (-1,59%), Swatch (-1,18%). Nel mercato allargato da segnalare l'andamento delle aziende che hanno pubblicato oggi i loro risultati: Also guadagna l'1,57%, mentre OC Oerlikon cede il 5,03%, Huber + Suhner il 2,33%, Bucher l'1,80% e Feintool lo 0,77%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS