Navigation

Borsa svizzera sempre negativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2020 - 14:53
(Keystone-ATS)

Prosegue anche nel pomeriggio in negativo l'andamento della Borsa svizzera, frenata dal timore che l'epidemia di coronavirus possa diffondersi oltre i confini cinesi.

Poco dopo le 14.40, l'indice SMI di titoli guida cedeva lo 0,87% a 10'765.72 punti. L'indice completo SPI perdeva lo 0,88% a 13'034.83 punti.

Swatch è sempre sotto pressione. L'azienda ha pubblicato oggi i dati per il 2019; i risultati non sono in linea con le previsioni degli analisti. Il titolo perde oltre il 3%. Roche ha perso una parte dei guadagni e ora avanza dello 0,35%. La multinazionale non ha invece disatteso le previsioni degli operatori.

Le vendite su Novartis e Nestlé deprimono ancora di più il mercato. Male anche i bancari, con Credit Suisse in calo di oltre il 3%. In marcata flessione anche gli assicurativi e i ciclici. Oltre a Roche, solo Givaudan è in crescita, sebbene contenuta (+0,15%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.