Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel primo pomeriggio la Borsa svizzera è sempre in positivo e ha anche guadagnato terreno. Dagli Usa sono giunti alcuni indici: i valori sulla disoccupazione, salita al 7,9%, sono peggiori delle attese, ma si rafforza la crescita del settore manufatturiero. Poco dopo le 15:30 l'indice guida SMI segnava un +0,58% a 7'433.97 e quello allargato SPI +0,66% a 6'834.08 punti.

Quasi tutti i 20 principali titoli sono in rialzo. Fanno eccezione Novartis (-0,08%), Zurich Insurance (-0,38%) e Transocean (-0,19%). In chiaro aumento i titoli legati ai prodotti di lusso: Richemont +2,40% e Swatch (+3,52%). Ieri il gigante del lusso francese Lvmh ha annunciato per il 2012 un utile netto in aumento del 12% a fronte di un fatturato di 28,1 miliardi (+19%).

Per quanto riguarda i bancari spicca il +1,30% di CS. Dall'inizio dell'anno e fino a ieri il titolo è salito di quasi il 21%. Bene anche UBS +0,57% e Julius Baer +0,83%. Continuano a guadagnare punti i titoli più legati alla congiuntura: ABB +0,97%, Adecco +2,01% e Holcim +0,85%. Bene anche Roche (+0,79%), mentre Novartis segna il passo.

Sul mercato allargato c'è da segnalare il progresso di Autoneum (+2,29%). Il ledear mondiale nel comparto degli isolanti termici e acustici per vetture ha annunciato di aver registrato nel 2012 un volume d'affari in progressione del 13,4% a 1,908 miliardi di franchi. In valute locali la crescita si attesta al 12,5%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS