Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue la giornata negativa per la Borsa svizzera in seguito alle incertezze che circondano la Grecia. Poco dopo le 11.15, l'indice SMI dei titoli guida cedeva l'1,29% a 9000,16 punti, mentre l'indice completo SPI lasciava sul terreno l'1,27% a 9157, 66 punti.

Tranne Adecco e Transocean, in crescita rispettivamente dello 0,21% e dello 0,33%, tutti gli altri titoli del listino principale sono in arretramento.

Vendite accentuate per i bancari, con UBS che cede l'1,36%, Credit Suisse lo 0,53% e Julius Baer l'1,48%. Perdite più contenute per gli assicurativi: Swiss Re cede lo 0,91% e Zurich lo 0,07%. Oggi Swiss Life ha presentato buoni risultati, superiori alle attese degli analisti.

Perdite oltre l'1% anche per ABB, Actelion, Givaudan, Nestlé, Novartis, Roche e Swisscom. SGS è in flessione dello 0,81%: la società ha comunicato oggi un'ulteriore acquisizione negli Stati Uniti.

Sul mercato allargato, è di oggi la notizia che il titolo di Ypsomed è stato di nuovo reintegrato nello Swiss Performance Index (SPI).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS