Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con il passare delle ore i listini della Borsa svizzera si sono indeboliti, e alle 15.20 si muovono poco sopra la parità: l'SMI segna 8'450.38 punti (+0,18%), l'SPI 8'314.32 punti (+0,20%). Gli operatori parlano di prese di beneficio per diversi titoli e una certa prudenza prima del fine settimana.

Tra le blue chip sempre in evidenza Givaudan (+2,78%) dopo la presentazione ieri dei risultati annuali, SGS (+2,33%), che ha annunciato il rilevamento di due laboratori d'analisi ambientale in Brasile, e Actelion (+2,18%).

Positivi i titoli più esposti alla congiuntura, con Adecco che sale dello 0,81%, Holcim dello 0,70%, ABB dello 0,39% e Geberit dello 0,16%, così come gli assicurativi (Swiss Re +0,60%, Zurich +0,29%).

Contrastati invece i pesi massimi difensivi, con Nestlé in rialzo dello 0,21%, Novartis in calo dello 0,27% e Roche in flessione dello 0,16%, i bancari - UBS avanza dello 0,39%, Credit Suisse dello 0,61% mentre Julius Bär, che comunicherà lunedì l'andamento degli affari nel 2014, cede l'1% - così come il lusso: Richemont avanza dello 0,79% quando Swatch scende dello 0,14%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS