Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata positiva oggi per la Borsa svizzera, caratterizzata dalla pubblicazione dei bilanci provvisori di diverse blue chip. In chiusura di contrattazioni, l'indice SMI dei titoli guida ha guadagnato lo 0,43% a 8990,16 punti.

L'indice completo SPI ha incassato un +0,41% a 9201,24 punti.

Tra le società quotate nel listino principale che hanno presentato i conti figura Zurich, il cui titolo ha ceduto lo 0,53% a 263,60 franchi, dopo una prima parte di giornata in crescita. Swiss Re ha guadagnato lo 0,97% a 94,05 franchi.

Male Adecco, che ha perso il 10,51% a 66 franchi, dopo aver comunicato una perdita per il terzo trimestre a causa di un forte ammortamento sull'avviamento per far fronte alle difficoltà in Germania e Austria.

Swisscom è avanzata invece dello 0,10% a 514 franchi. L'operatore telecom ha indicato per i primi nove mesi utili in discesa a causa di accantonamenti per far fronte a una multa milionaria inflitta dalle autorità alla concorrenza.

Per quanto attiene agli altri titoli del listino, UBS è avanzata dello 0,68% a 19,25 franchi, Credit Suisse ha perso lo 0,50% a 24,04 franchi e Julius Bär lo 0,64% a 48,17 franchi.

Transocean ha lasciato sul terrno il 6,52% a 15,64 franchi. Il gestore americano di piattaforme petrolifere con sede a Zugo e quotato alla Borsa svizzera, ha chiuso il terzo trimestre con un giro d'affari di 1,61 miliardi dollari, il 29% in meno dello stesso periodo dell'anno scorso. L'utile netto si è attestato a 321 milioni, dopo una perdita di 2,22 miliardi dodici mesi prima.

Hanno sostenuto il listino i pesi massimi difensivi Roche (+1,41% a 272,60 franchi), Novartis (+0,73% a 89,80 franchi) e Nestlé (+0,53% a 76,20 franchi

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS