Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un'apertura in rialzo la borsa svizzera ha virato in negativo: alle 11.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 8325,87 punti, in flessione dello 0,92% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI era in perdita dello 0,82% a 8325,87 punti.

Il mercato elvetico accentua un movimento che è peraltro riscontrabile anche sulle altre piazze europee. Gli investitori danno prova di una certa prudenza in vista della decisione della Federal Reserve sui tassi, che sarà resa nota questa sera.

A livello di singoli titoli gli occhi sono puntati su Roche (-2,18%), che ha presentato un fatturato 2014 leggermente superiore alle aspettative, deludendo però a livello utili e di dividendo. Arretrano anche gli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé (-0,85%) e Novartis (-0,39%).

Con il segno meno si presentano pure tutti i principali valori più sensibili alla congiuntura, a partire da ABB (-0,96%), e i bancari UBS (-0,84%) e Credit Suisse (-0,31%). In controtendenza sono solo SGS (+0,58%), Syngenta (+0,75%) e Transocean (+2,47%).

Nel mercato allargato Schlatter (invariata) ha informato ieri sera sull'andamento degli affari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS