Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo aver aperto in rialzo la borsa svizzera ha virato in negativo: alle 11.45 l'indice dei valori guida SMI segnava 8604,56 punti, in flessione dello 0,19% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,20% a 8768,63 punti.

Il movimento iniziale dei corsi, sostenuto da un rimbalzo di natura tecnica che ha interessato tutte le piazze europee dopo le forti perdite di ieri, non ha trovato conferma con il passare delle ore. Troppo grandi sono le incertezze relative alla tenuta della congiuntura mondiale e ai tempi del rialzo dei tassi negli Usa.

Per quanto riguarda i singoli titoli hanno completamente cambiato orientamento rispetto all'apertura Novartis (-0,38%) e Roche (-0,66%): fra i pesi massimi è rimasta quindi solo Nestlé (+0,29%) a trainare il carro.

Negativi sono anche i bancari UBS (-0,15%) e Credit Suisse (-0,44%), come pure i valori maggiormente esposti ai cicli economici quali ABB (-0,71%) e LafargeHolcim (-0,75%). In controtendenza nel segmento del lusso si muovono Swatch (+0,58%) e Richemont (+0,57%).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS