Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera vira, seppur leggermente, in positivo con l'indice SMI dei titoli guida che nel primo pomeriggio segna 8'239.17 punti, in crescita dello 0,05%, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,04% a quota 7'831.97.

Sebbene la Banca centrale americana abbia deciso di mantenere invariata la sua politica di stimoli monetari, affermano gli esperti, gli operatori rimangono prudenti e temono che l'era del denaro a buon mercato possa concludersi prima del previsto.

Un analista ha inoltre detto che il mercato è contraddistinto da prese di beneficio in un contesto privo di notizie importanti. Il volume delle transazioni è peraltro modesto.

Recupera terreno Nestlé (-0,08%). Praticamente invariate Novartis (-0,07%), mentre Roche progredisce dello 0,64%. UBS è sugli stessi valori di chiusura di ieri e Credit Suisse cede lo 0,14%. La flessione maggiore viene fatta registrare da Julius Bär (-1,93%). Perdite di rilievo anche per Transocean (-0,96%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS