Navigation

Borse europee chiudono settimana in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2011 - 18:46
(Keystone-ATS)

Le Borse europee hanno concluso con una seduta negativa una settimana praticamente tutta in calo, avvicinandosi così ai minimi di metà mese.

Sull'indice Stoxx 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente e che ha chiuso in ribasso dello 0,69%, hanno pesato le tensioni sui titoli di Stato spagnoli e italiani, oltre alle incertezze sul nodo del debito Usa.

Nel pomeriggio le dichiarazioni rassicuranti del presidente statunitense Barack Obama hanno fatto tentare il recupero, ma l'arrivo del downgrade di Standard & Poor's sul rating di Cipro, dal 2008 Paese membro dell'Eurozona, negli ultimissimi minuti di scambi ha riportato tutti i mercati azionari in negativo.

Tra i diversi settori, male i gruppi delle materie prime (Bhp -2,34%), in salute invece i titoli delle telecomunicazioni, grazie a Vodafone (+3,99%) che ha distribuito il suo primo dividendo negli Stati Uniti. Incerte le banche, che si sono divise tra un ribasso del 3,67% per Lloyds e la crescita del 3,38% messa a segno da Commerzbank.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?