Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borse europee festeggiano voto GB, boom della sterlina

Brindano le Borse del Vecchio Continente dopo la vittoria schiacciante dei Conservatori nelle elezioni in Gran Bretagna e lo scampato pericolo di una Casa dei Comuni bloccata, il cosiddetto "Hung Parliament", come si temeva alla vigilia.

Londra guadagna il 2,32%, Parigi il 2,48%, Francoforte il 2,65% e Milano il 2,06%. "Un trionfo sorprendente quello dei Conservatori di Cameron ed uno shock positivo per le Borse perché ai mercati non piace l'incertezza", commentano gli operatori, aggiungendo che "un governo Conservatore è anche considerato più vicino ai mercati rispetto ad uno Laburista".

E sulla scia dell'esito elettorale vola anche la sterlina sui mercati valutari. La divisa d'Oltremanica mette a segno il maggior rialzo da oltre tre anni nei confronti della moneta unica, spingendo l'euro giù a 0,7268 pence mentre nei confronti del biglietto verde si apprezza fino a 1,5523 dollari, segnando i massimi da febbraio scorso.

A dare ulteriore slancio alle Borse continentali nel corso della seduta sono stati poi i dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti. Sull'altra sponda dell'Atlantico l'economia a stelle e strisce ha creato ad aprile 223.000 posti di lavoro, con il tasso di disoccupazione in discesa al 5,4% e ai minimi da maggio 2008, ossia al livello pre-crisi finanziaria e prima dell'insediamento del presidente Obama.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.