Navigation

Borse europee piatte, bene auto con Bmw, deboli titoli media

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2010 - 18:58
(Keystone-ATS)

MILANO - Giornata erratica per le Borse europee dopo la corsa della vigilia: l'indice Stxe 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, ha chiuso invariato, con la sola piazza di Atene che ha segnato ancora un buon rialzo: +1,31%.
A registrare consistenti acquisti è stato solo il settore dell'automobile grazie ai risultati molto buoni presentati da Bmw, il cui titolo è cresciuto a Francoforte del 3,08%. Meglio ancora ha fatto Fiat (+3,08%, che ha chiuso sopra l'importante soglia psicologica dei 10 euro) e soprattutto Renault, in rialzo finale del 3,42%.
Male invece il comparto dei media, indebolito dalle previsioni economiche incerte dell'inglese Itv (-3,64% a-3,64% a Londra) e ancor di più dall'annuncio di aumento di capitale e di probabili perdite a fine anno per Sky Deutschland.
Bene invece sulla Borsa tedesca Deutsche Post (+3,50%) dopo dati economici superiori alle attese. Tra le banche, poche variazioni di rilievo: il titolo Commerzbank è salito del 2,35%, quello di Deutsche bank dell'1,54%, mentre la greca Alpha, nonostante il buon risultato degli indici generali del mercato azionario ellenico, ha perso il 3,02%. Finale in rosso invece UniCredit (-1,80%) che ha riportato nel trimestre un utile sotto le attese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.