Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Bosco Gurin ha vinto il Premio 2010 del Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB). Il progetto intersettoriale del villaggio walser, che sviluppa le sinergie tra agricoltura e turismo, ha particolarmente colpito la giuria, che l'ha scelto tra gli oltre venti dossier inoltrati. I 10'000 franchi di cui è dotato il premio sono messi a disposizione dai comuni di Saanen (BE) e St. Moritz (GR).
"Inglobando particolarità paesaggistiche, agricole, turistiche, culturali e storiche, l'iniziativa crea sinergie che favoriscono lo sviluppo di questo villaggio di montagna, preservando nello stesso tempo le ricchezze locali", scrive il SAB in una nota odierna. La storia del paese, situato a oltre 1500 metri di altitudine e dunque il più elevato del Ticino, inizia nel XIII secolo, quando è fondato dai walser, agricoltori di montagna provenienti dal Vallese, ricorda l'associazione.
Il villaggio deve affrontare oggi diverse sfide, tra cui il declino del settore agricolo, la diminuzione della popolazione locale e la lontananza dai centri urbani, rileva ancora il SAB. In questo contesto, i promotori del progetto dell'Associazione Paesaggio Bosco Gurin hanno sviluppato diverse offerte ed attività con l'idea di valorizzare gli aspetti paesaggistici, culturali, architettonici, rurali e naturali della regione.

SDA-ATS