Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SARAJEVO - La polizia bosniaca ha arrestato oggi due serbi di Bosnia accusati di crimini di guerra commessi contro prigionieri civili e militari, croati e musulmani, in un campo di detenzione durante il conflitto armato del 1992-1995.
Come ha riferito la procura a Sarajevo, Ratko Dronjak (48 anni) è stato catturato nella località di Laktasi, nel nord della Bosnia, mentre Dragan Rodic (46 anni) è stato preso nei pressi della città di Drvar (nordovest).
Boris Grubesic, portavoce della procura bosniaca, ha precisato che i due sono accusati di aver preso parte all'uccisione di almeno cinquanta prigionieri, oltre che di torture e trattamento disumano nei confronti degli altri prigionieri del campo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS