Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche in Bosnia-Erzegovina, come nella vicina Serbia, è emergenza inondazioni per le piogge incessanti degli ultimi giorni. Accorati appelli di aiuto arrivano da Maglaj, in Bosnia centrale, dove seimila persone sono isolate a causa dell'acqua alta, rifugiate per lo più nelle soffitte o sui tetti delle case. Situazione critica, secondo i media bosniaci, anche a Zavidovici e Doboj, sempre in Bosnia centrale.

Una buona parte del Paese è sott'acqua e nonostante gli sforzi della Protezione civile e dell'esercito, centinaia di persone sono ancora isolate, senza acqua potabile o elettricità, in vari villaggi e piccoli centri. Fortunatamente, finora non ci sono state vittime.

Mentre la pioggia continua incessante, su alcune montagne nevica ed i meteorologi prevedono che solo domani pomeriggio le precipitazioni diverranno meno intense.

SDA-ATS