Navigation

Bosnia: sì parlamento a incarico nuovo premier

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2012 - 16:56
(Keystone-ATS)

Il parlamento bosniaco ha approvato oggi la designazione del croato-bosniaco Vjekoslav Bevanda alla carica di primo ministro, incaricandolo di formare un nuovo governo centrale, 15 mesi dopo le elezioni politiche dell'ottobre 2010.

Bevanda, un economista di 55 anni candidato della Comunità democratica croata (Hdz, nazionalista), dovrebbe entro la fine del mese sottoporre all'approvazione del parlamento il suo gabinetto composto da nove ministri: due croati, tre serbi, due musulmani e due esponenti del Partito socialdemocratico, la più importante formazione multietnica che ha ottenuto il maggior numero di consensi alle elezioni.

Bevanda è stato nominato dalla presidenza tripartita bosniaca dopo che i leader dei sei più importanti partiti politici hanno raggiunto lo scorso 28 dicembre un accordo per la spartizione degli incarichi nel nuovo governo, chiudendo così la più grave crisi politica dalla fine della guerra in Bosnia (1992-95).

Presentando il suo programma, Bevanda ha detto oggi che tra le sue priorità figurano leggi importanti per l'integrazione della Bosnia-Erzegovina in Europa, "l'unica strada per il futuro", nonchè la creazione di un ambiente favorevole agli investimenti esteri e la continuazione della lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?