Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Bosnia-Erzegovina alle 07.00 (stessa ora svizzera) si sono aperti i seggi per le elezioni politiche con le quali circa 3,3 milioni di elettori sono chiamati al rinnovo di tutti gli organi del potere centrale e regionale.

Il voto si tiene al termine di una campagna elettorale segnata da forti toni nazionalistici e accuse reciproche fra i leader politici, a conferma delle profonde divisioni etniche che restano nel Paese ex jugoslavo sconvolto dalla guerra del 1992-1995 che provocò 100 mila morti e due milioni di profughi.

Quella bosniaca è una architettura costituzionale estremamente complessa che rende difficile ogni decisione a causa delle contrapposizioni etniche e dei veti incrociati che rallentano il processo di riforme, e in definitiva il cammino del Paese verso l'integrazione europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS