Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Bossard, gruppo con sede a Zugo specializzato nelle tecniche d'assemblaggio industriale, ha realizzato nei primi sei mesi un utile netto in crescita del 10,5% su base annua a 32,3 milioni di franchi. Malgrado l'aumento dell'onere fiscale la società è riuscita ad aumentare il relativo margine di 0,7 punti al 10,4%.

Il fatturato è salito del 3% alla cifra record di 321 milioni di franchi. In valuta locale la progressione è stata del 5,6%. Bossard indica in un comunicato odierno di aver approfittato della ripresa della domanda, principalmente in Europa e Asia.

Nel Vecchio Continente le vendite hanno messo a segno un rialzo del 6,5% a 208,2 milioni, mentre sui mercati asiatici il fatturato è aumentato del 9,8% a 47,1 milioni.

Volumi in ribasso invece sul continente americano, con una contrazione del 10,1% a 65,7 milioni, per effetto degli sfavorevoli tassi di cambio e della riduzione delle commesse da parte di un importante cliente. Per rilanciare le attività oltre Atlantico il gruppo punta su una collaborazione con il costruttore di auto di lusso Tesia.

Bossard - 1800 dipendenti suddivisi in 60 siti industriali - pubblicherà i risultati semestrali dettagliati il 26 agosto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS