Navigation

Brasile: 5 arresti nella stessa famiglia dopo morte bimbo

Cinque persone della stessa famiglia sono state arrestate in Brasile, accusate di aver causato la morte di un bambino di 3 anni. Immagine d'archivio. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2020 - 14:39
(Keystone-ATS)

Cinque persone della stessa famiglia sono state arrestate a Parelheiros, nella periferia Sud di San Paolo, accusate di aver causato la morte di un bambino di 3 anni, ricoverato lo scorso 28 dicembre e morto due giorni dopo in un ospedale della megalopoli paulista.

La madre, i due nonni e due zii di Victor Adriano Pereira da Cruz - che avrebbe compiuto 4 anni a marzo - sono stati imputati di maltrattamento, lesioni corporali e tortura. Tre di loro sono stati arrestati nello stesso ospedale pubblico dove avevano portato il piccolo sostenendo che aveva sofferto una brutta caduta.

I medici hanno notato però che il bambino mostrava chiari segni di denutrizione, e presentava lesioni e ferite in quasi tutto il corpo, molte delle quali risalivano a molto prima del suo ricovero, e hanno allertato la polizia. Secondo i media locali, dopo essere stati detenuti i parenti del piccolo Victor hanno ammesso che lo castigavano con sberle e anche colpi di cintura, perché "era un vero monello".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.