Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cesare Battisti è stato liberato poche ore dopo il suo arresto.

L'ex terrorista rosso ha lasciato il comando della polizia federale di San Paolo in taxi dopo che il Tribunale regionale federale ha accolto una richiesta di scarcerazione presentata dal suo legale, Igor Sant'Anna Tamasauskas.

"Il caso è stato risolto con celerità e giustizia è stata fatta", ha detto il legale di Battisti, che ha anche annunciato un'azione legale contro la giudice federale che aveva decretato l'espulsione del suo assistito: "Non compete ad un giudice di primo grado decidere sulla sua espulsione", ha detto l'avvocato Tamasauskas.

L'ex militante dei Pac era stato arrestato ieri pomeriggio dalla polizia federale nella sua casa di Embu das Artes, nello stato di San Paolo. Al momento dell'arresto era in compagnia della moglie e della figlia. Battisti non ha opposto resistenza e non è stato ammanettato. La giudice federale Adverci Rates aveva decretato l'espulsione di Battisti, negandogli il rinnovo del permesso di soggiorno per essere entrato in Brasile con documenti falsi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS