Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo un sondaggio della Datafolha, i brasiliani hanno un stato d'animo pessimista, a quattro giorni dal primo turno delle presidenziali.

KEYSTONE/AP/ERALDO PERES

(sda-ats)

I brasiliani sono delusi, tristi e arrabbiati, si sentono insicuri e si preoccupano per il futuro del loro paese: è il ritratto dello stato d'animo pessimista del paese, a quattro giorni dal primo turno delle presidenziali, secondo un sondaggio della Datafolha.

I dati più chiari riguardano il sentimento di insicurezza - l'88% degli intervistati si sente insicuro, contro l'11% che dice che si sente sicuro - e la tristezza: 80% dei brasiliani dice che si sente triste quando pensa alla situazione del paese, e solo il 18% si dice felice.

Il 78% afferma di sentirsi depresso dal momento che attraversa il paese (contro il 21% che invece lo vede in positivo), il che spiega perché il 68% dice che si sente arrabbiato, e solo il 27% si sente tranquillo.

I giovani sono i più pessimisti: se il 59% della popolazione generale dice che ha più paura che speranza per il futuro, infatti, nel segmento fra i 16 e i 24 anni la cifra sale al 63%. Nella stessa fascia di età, il sentimento di rabbia raggiunge il 74%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS