Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex dirigente dell'area internazionale dell'azienda petrolifera statale brasiliana Petrobras, Jorge Luis Zelada, è stato condannato oggi a 12 anni e due mesi di reclusione per corruzione e riciclaggio.

Il manager è in carcere dal luglio scorso, quando venne arrestato nell'ambito dell'inchiesta "Lava Jato" (autolavaggio), che ha già fatto scattare le manette ai polsi a politici, imprenditori, manager e faccendieri.

Zelada era accusato di aver intascato tangenti sui contratti per l'acquisto di navi di perforazione.

All'ex dirigente pubblico, cui sono stati confiscati 12 milioni di euro su un conto estero, è stata inflitta anche una pena pecuniaria di 123 milioni di reais, circa 31,5 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS