Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Eliseu Padilha.

Keystone/EPA EFE/JOEDSON ALVES

(sda-ats)

Nuova tegola sull'esecutivo del presidente brasiliano Michel Temer: Eliseu Padilha, ministro della Casa civile (dicastero che coordina l'attività di governo), potrebbe entrare indagato in uno dei tanti filoni dell'inchiesta 'Lava Jato' sui fondi neri Petrobras.

A chiamare in causa il nome del ministro è stato un amico ed ex assessore speciale di Temer, l'avvocato José Yunes, il quale, in dichiarazioni al pubblico ministero, ha rivelato di aver ricevuto "un pacchetto" inviato da Padilha nel 2014.

Gli inquirenti sospettano che possa essersi trattato di una parte dei presunti finanziamenti illeciti destinati al Partito del movimento democratico (Pmdb, di centro) cui appartengono il ministro e lo stesso capo di Stato.

In coincidenza con le accuse, Padilha ha intanto chiesto una licenza provvisoria dall'incarico per motivi di salute.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS