Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tesoriere del Partito dei lavoratori (Pt, di sinistra) al governo in Brasile, Joao Vaccari Neto, oltre agli ex dirigenti di Petrobras, Renato Duque e Pedro Barusco, sono stati rinviati a giudizio nell'ambito dell'inchiesta "Lava Jato" (Autolavaggio).

L'indagine riguarda sospetti di mazzette per almeno 4 miliardi di dollari all'interno del colosso petrolifero statale.

L'azione penale, avviata stamani dal pubblico ministero federale Sergio Moro, riguarda in tutto 27 persone, tra cui il faccendiere Alberto Youssef e l'ex direttore di Petrobras, Paulo Roberto Costa, finiti già in manette e nel frattempo divenuti collaboratori di giustizia. Tutti sono accusati di riciclaggio di denaro sporco, corruzione e associazione per delinquere.

Secondo l'ex numero uno (2006-2014) del Cgu (organo incaricato di controllare la corruzione nel Paese sudamericano), Jorge Hage lo schema di presunte tangenti dentro Petrobras è il "maggiore mai scoperto, investigato e punito".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS