Navigation

Brasile, ex ministro della salute pensa a presidenziali 2022

La figura di Luiz Henrique Mandetta è stata al centro dell'attenzione nelle ultime settimane. KEYSTONE/EPA/Juan Carlos Hidalgo sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2020 - 13:30
(Keystone-ATS)

L'ex ministro della Salute brasiliano, Luiz Henrique Mandetta, ha intenzione di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2022.

"Ammetto di aver ottenuto grande visibilità grazie all'emergenza coronavirus, sono entrato per un'ora e mezza tutti i giorni nella case dei brasiliani", ha detto Mandetta in una intervista diffusa su Youtube.

"Credo che la politica sia un punto di arrivo, non mi candiderò come deputato ma non escludo le presidenziali del 2022", ha ammesso l'ex ministro, che per il momento ha intenzione di "riorganizzare la mia vita, scrivere un libro sull'esperienza di governo e tagliarmi i capelli".

Mandetta, medico di 55 anni, è stato rimosso dal presidente Jair Bolsonaro lo scorso 16 aprile perchè difendeva la scelta del distanziamento sociale, avversata dal capo dello stato.

Sull'emergenza coronavirus, Mandetta ha detto che "prima di avere un vaccino, dovremo adattarci ad una nuova normalità. Torneremo alla vecchia normalità solo con un vaccino, che è l'unico modo per fronteggiare il virus".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.