Navigation

Brasile: Lava Jato, nuova denuncia contro ex presidente Lula

Nuova denuncia penale a carico di Luiz Inacio Lula da Silva: la procura federale stavolta ha accusato l'ex presidente brasiliano di riciclaggio di denaro nell'ambito dell'inchiesta anti-corruzione Lava Jato KEYSTONE/AP/Andrew Medichini sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2020 - 15:20
(Keystone-ATS)

Nuova denuncia penale a carico di Luiz Inacio Lula da Silva: la procura federale stavolta ha accusato l'ex presidente brasiliano di riciclaggio di denaro nell'ambito dell'inchiesta anti-corruzione Lava Jato.

In base alle accuse, l'ex capo di Stato avrebbe utilizzato l'Istituto Lula, per riciclare denaro proveniente da presunte "mazzette" pagate dalla holding delle costruzioni Odebrecht tra il 2013 e il 2014. Secondo gli inquirenti, la fondazione intitolata al leader del Partito dei Lavoratori (PT, di sinistra) avrebbe ricevuto dall'azienda quattro milioni di reais (circa 770'000 dollari).

Per il pubblico ministero Alessandro Oliveira, il denaro è stato depositato come "donazioni filantropiche" per l'Istituto, ma in realtà era la ricompensa illegale data a Lula per i contratti che il gruppo edile aveva ottenuto con il colosso statale del petrolio, Petrobras.

Lula è già stato condannato due volte per corruzione ed è rimasto in carcere tra aprile 2018 e novembre 2019 nella città meridionale di Curitiba, dove la Lava Jato venne avviata nel 2014 su iniziativa dell'allora giudice federale, Sergio Moro.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.