Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una brasiliana, incinta di nove mesi, è stata raggiunta alla pancia da una pallottola vagante che ha colpito anche il feto, ferendolo gravemente. Immagine simbolica d'archivio.

KEYSTONE/AP/SILVIA IZQUIERDO

(sda-ats)

Una brasiliana, incinta di nove mesi, è stata raggiunta alla pancia da una pallottola vagante che ha colpito anche il feto, ferendolo gravemente.

Il piccolo Artur, fatto nascere con un cesareo d'urgenza, è rimasto paraplegico, hanno subito constatato i medici. E ora lotta per sopravvivere: ha un coagulo di sangue nel cervello ed è a rischio di emorragia.

La tragedia è avvenuta a Duque de Caxias, nella regione metropolitana di Rio de Janeiro. Claudineia dos Santos Melo si è trovata nel mezzo di una sparatoria fra polizia e trafficanti mentre stava andando al supermercato nella 'favela' Lixao. Un proiettile le ha trapassato il bacino ed è finita contro la colonna vertebrale del bambino dopo avergli perforato i polmoni.

Oggi il commissario Raissa Celles ha dichiarato di avere indizi che il colpo sia partito dalle armi dei narcos.

SDA-ATS