Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva si candiderà alle presidenziali del 2018.

Lo ha rivelato la presidente Dilma Rousseff, sospesa dalle sue funzioni per impeachment, in un'intervista in cui conferma la disponibilità espressa a più riprese dallo stesso Lula fin dall'anno scorso.

"È il motivo principale del colpo di Stato: evitare che Lula si ripresenti alle presidenziali. Ma, nonostante tutti i tentativi di distruggere la sua immagine, Lula rimane una delle persone più amate. Posso confermare che si candiderà alle prossime elezioni", ha dichiarato Rousseff, sospesa dalle funzioni il 12 maggio scorso per 180 giorni, in attesa della pronuncia definitiva del Senato.

La presidente ha sempre detto di considerare la richiesta di impeachment "un golpe" ordito dalle opposizioni di destra. Nell'intervista al settimanale francese L'Express, la presidente sospesa ha denunciato la rinuncia per corruzione di tre ministri del governo ad interim del suo ex vice Michel Temer e ha definito "grave" l'attuale situazione del Brasile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS