Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SAN PAOLO - Due giovani brasiliani di 25 anni hanno scoperto solo ora di essere stati scambiati nella culla dell'ospedale dove sono nati. Ma per far fronte alla sorpresa e all'imbarazzo dei quattro genitori, le due famiglie hanno trovato una soluzione che soddisfa proprio tutti: si sono riunite andando a vivere e a lavorare assieme nella stessa fattoria.
È successo a Santa Maria di Jetibà, un'enclave degli emigranti veneti e tirolesi nello stato dello Espirito Santo, a nord di Rio de Janeiro. Dimas Aliprandi si chiedeva da sempre perché era tanto diverso dalle sue sorelle: era biondo mentre loro erano brune, era alto mentre loro erano bassottelle, e aveva i tratti somatici completamente diversi.
D'accordo con i presunti genitori ha deciso quindi di sottoporsi all'esame del Dna. Così ha scoperto di non essere figlio biologico della coppia che l'aveva allevato. Dagli archivi dell'ospedale Madre Regina Portman di Santa Maria de Jetibà è saltato fuori che in quel giorno di un quarto di secolo fa era nato anche Elton Plaster, un compaesano con il quale Dimas era molto amico. La prova incrociata del Dna ha adesso comprovato lo scambio. Quelli che finora hanno creduto di essere i genitori di Dimas, Antonio e Zilda Aliprandi, ne sono usciti sconvolti al pari dei genitori di Elton.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS