Tutte le notizie in breve

L'ex presidente brasiliano Lula.

KEYSTONE/AP/ERALDO PERES

(sda-ats)

L'ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, è citato da dirigenti ed ex dirigenti del gruppo Odebrecht, divenuti collaboratori di giustizia, in una lista di nomi sospettati di corruzione.

L'elenco, che include anche l'ex ministro delle Finanze di Lula Antonio Palocci e l'ex presidente della Camera dei deputati Eduardo Cunha, è stato tenuto in segreto dalla Corte suprema per preservare l'andamento delle indagini: lo rende noto il quotidiano 'O Estado de S. Paulo'.

In base a queste nuove rivelazioni, Lula avrebbe usato la propria influenza di capo di Stato per consentire al colosso delle costruzioni Odebrecht - coinvolto nello scandalo 'Lava Jato' sui fondi neri Petrobras - importanti appalti a Cuba e in Angola.

Dai documenti in possesso degli inquirenti emerge inoltre che Odebrecht avrebbe effettuato pagamenti illegali anche in altri Paesi dell'America Latina, come Perù, Messico, Ecuador e Venezuela.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve