Tutte le notizie in breve

Un uomo ha fatto irruzione all'alba in una festa di Capodanno a Campinas, vicino San Paolo del Brasile, ha sparato all'impazzata uccidendo 12 persone, tra cui 9 donne e un minore, e poi si è suicidato.

Lo ha riferito la polizia, spiegando che l'uomo, le cui generalità non sono state diffuse, ha scavalcato la recinzione di una residenza nel quartiere Jardim Aurelia, e ha aperto il fuoco con una pistola quando è entrato nel salone principale.

Le vittime sono membri della stessa famiglia e ci sono anche tre persone rimaste ferite. L'aggressore ha 40 anni e stava divorziando dalla moglie contro la sua volontà. Si è sparato con un colpo di pistola alla testa.

Secondo quanto riferito dai media locali, il minorenne ucciso era il figlio dell'aggressore, mentre tra le donne uccise c'è anche la moglie del 40enne.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve