Navigation

Brasile apre porte a lavoratori europei qualificati

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2012 - 13:22
(Keystone-ATS)

Dopo aver annunciato restrizioni all'ingresso indiscriminato di immigranti in fuga da condizioni di estrema povertà, come nel caso degli esuli haitiani, il governo brasiliano ha reso nota oggi l'intenzione di facilitare la concessione di visti di lavoro per gli stranieri più qualificati, in particolare provenienti dall'Europa.

Con la rapida crescita economica, e anche in vista degli importanti appuntamenti rappresentati dai Mondiali di calcio del 2014 e dalle Olimpiadi del 2016, il gigante sudamericano sta infatti ancora soffrendo per la penuria di manodopera specializzata. Dal petrolio alla cantieristica navale, all'edilizia civile, dall'alberghiero al turismo in generale, la domanda di lavoro è in aumento e riguarda svariati settori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?