Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Theresa May smentisce il suo sottosegretario all'Immigrazione ed esclude che il governo britannico possa imporre alle aziende del regno una tassa da 1000 sterline all'anno o di qualunque altra entita' per l'assunzione di lavoratori specializzati di Paesi Ue.

Un simile provvedimento "non è in agenda", ha detto un portavoce di Downing Street. L'idea, pensata in origine per i lavoratori extracomunitari, aveva già destato reazioni furiose a Bruxelles.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS