Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il drastico scenario è stato avanzato dal Cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond.

KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA

(sda-ats)

Fra gli scenari peggiori del dopo Brexit c'è anche la possibilità di uno stop dei voli aerei fra Gran Bretagna e Ue il 29 marzo 2019, giorno in cui il Regno Unito lascerà ufficialmente il 'club' dei 28.

A dirlo il Cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond, che ha risposto alle domande dei deputati britannici di fronte alla Commissione Tesoro dei Comuni ribadendo che il governo di Londra è pronto ad ogni possibile risultato delle trattative con Bruxelles, fra cui un mancato accordo.

Per il ministro nessuno si augura che si arrivi a un blocco del traffico aereo e si sta lavorando al meglio per trovare un'intesa. Secondo il Times Hammond, considerato una voce soft nel governo Tory sui rapporti con l'Ue, si rifiuta di accantonare fin d'ora nel bilancio somme destinate a far fronte a un'ipotetica 'hard Brexit', sebbene la stessa premier Theresa May abbia fatto riferimenti a piani in caso di mancato accordo.

Ma davanti alla commissione parlamentare il ministro ha affermato di non essere riluttante e aver messo a disposizione le risorse necessarie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS