Boris Johnson ha confermato oggi l'intenzione di correre per la leadership Tory (e quindi per la guida del governo britannico) non appena Theresa May si dimetterà.

"Naturalmente concorrerò", ha detto l'ex ministro degli Esteri, dimessosi a suo tempo in polemica contro la linea della premier attuale, rispondendo a una domanda al riguardo durante un evento pubblico a Manchester. Johnson ha peraltro riconosciuto che al momento la poltrona "non è vacante".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.