Navigation

Brexit: Johnson a Macron, non ci sarà alcun rinvio

Il premier britannico Boris Johnson KEYSTONE/AP/KIRSTY WIGGLESWORTH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2019 - 07:40
(Keystone-ATS)

Il premier britannico Boris Johnson ha ribadito, in un colloquio telefonico con il presidente francese Emmanuel Macron, che sulla Brexit non ci sarà alcun rinvio.

E ciò nonostante la legge anti-no deal (Benn Act) lo costringa a chiederlo in caso di mancato accordo, e che la Gran Bretagna lascerà comunque l'Ue il 31 ottobre. Lo ha reso noto Downing Street, riferiscono i media britannici.

Johnson ha inoltre ribadito di voler raggiungere un accordo accettabile per entrambe le parti, ma che Bruxelles deve fare dei compromessi come Londra. È "l'ultima possibilità" per trovare un'intesa, ha avvertito il primo ministro.

Dal canto suo, Macron ha detto a Johnson che "i negoziati dovranno proseguire rapidamente nei prossimi giorni con il negoziatore Ue Michel Barnier, per valutare entro la fine della prossima settimana se un accordo è possibile", ha fatto sapere l'Eliseo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.