Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La cancelliera Angela Merkel è stata chiara sulla Brexit intervenendo al Bundestag.

Keystone/AP/MARKUS SCHREIBER

(sda-ats)

"La Germania e l'Unione Europea condurranno le trattative per l'uscita della Gran Bretagna sulla base dei propri interessi". Lo ha detto Angela Merkel intervenendo al Bundestag nella comunicazione del governo sulla Brexit.

"Ciò significa - ha sottolineato la cancelliera tedesca - che le trattative con uno Stato terzo non possono mettere in discussione le conquiste dell'unità europea per i suoi 27 membri". La Merkel ha poi detto che il governo tedesco, in particolare, curerà e difenderà con attenzione gli interessi dei cittadini e delle imprese tedesche nel corso delle trattative per la Brexit.

"L'Unione Europea è sufficientemente forte per proseguire il suo cammino anche senza la Gran Bretagna". E "la Gran Bretagna non può aspettarsi di non avere più obblighi ma mantenere i privilegi" di un legame con l'UE, ha aggiunto la cancelliera, più volte interrotta dall'applauso dei deputati del Bundestag.

"Prendiamo atto che la Gran Bretagna non ha ancora presentato richiesta formale di uscita, ma la Gran Bretagna prenda atto che nessun colloquio informale potrà partire prima", ha inoltre osservato Angela Merkel. La cancelliera ha aggiunto che il quadro delle procedure per l'uscita è già tracciato nell'articolo 50 del trattato di Lisbona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS