Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il "ministro ombra" Keir Starmer (foto d'archivio)

KEYSTONE/EPA/ANDY RAIN

(sda-ats)

Apertura del Labour di Jeremy Corbyn a una possibile permanenza post Brexit del Regno Unito nel mercato unico europeo anche oltre i due anni dell'ipotetico periodo di transizione post Brexit fissati come limite dal governo conservatore di Theresa May.

A farsene interprete è stato oggi il ministro ombra Keir Starmer a Bbc Radio4. "Noi vogliamo lasciare l'opzione sul tavolo", ha detto Starmer al riguardo, aggiungendo che un futuro governo laburista "certamente non escluderebbe" a priori questa possibilità.

Il ministro Ombra per la Brexit ha quindi evocato un futuro rapporto della Gran Bretagna con Bruxelles simile a quello attuale della Norvegia, "ma con alcune differenze".

Fanno intanto discutere le affermazioni del ministro Tory per la Brexit, David Davis, che in Parlamento ha escluso l'esistenza d'uno scenario complessivo d'impatto del divorzio sull'economia del Regno. Ci sono solo "analisi settoriali" su specifiche realtà industriali, ha aggiunto Davis, pur ribadendo che è già finanziato "un vasto piano di emergenza" in caso di necessità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS