Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Brexit: no investitori, Unilever ci ripensa e resta a Londra

Unilever, colosso anglo-olandese dell'agroalimentare e dei cosmetici, rinuncia all'annunciato trasloco del suo quartier generale da Londra a Rotterdam.

KEYSTONE/EPA ANP/MARCO DE SWART

(sda-ats)

Rientra l'allarme di uno dei piani di fuga da Londra del grande business in vista della Brexit: Unilever, colosso anglo-olandese dell'agroalimentare e dei cosmetici, ha detto oggi che rinuncia all'annunciato trasloco del suo quartier generale da Londra a Rotterdam.

La retromarcia è arrivata sull'onda della reazione negativa di molti investitori, contrari a una prospettiva che con ogni probabilità avrebbe comportato anche l'uscita dei titoli della holding dall'indice Ftse100 della Borsa londinese.

E induce alcuni analisti a ipotizzare che, almeno in parte, i timori di un fuggi fuggi collettivo dalla City possano ridimensionarsi al dunque, rispetto agli annunci o alle minacce, di fronte alle incognite di un trasferimento concretamente operativo.

"La proposta non ha avuto l'appoggio di un numero significativo di azionisti e quindi abbiamo ritenuto appropriato ritirarla", si legge in una nota aziendale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.