Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun accordo tra Ue e Gran Bretagna sulla Brexit potrebbe significare, dall'oggi al domani, lo stop ai voli tra il Regno Unito e i Paesi dell'Unione. Lo sostiene il CEO di Ryanair Michael O'Leary.

KEYSTONE/EPA ANP/ROBIN VAN LONKHUIJSEN

(sda-ats)

Nessun accordo tra Ue e Gran Bretagna sulla Brexit potrebbe significare, dall'oggi al domani, lo stop ai voli tra il Regno Unito e i Paesi dell'Unione.

Questo l'allarme lanciato dal Ceo di Ryanair Michael O'Leary nel corso dell'audizione svoltasi in commissione trasporti dell'europarlamento sulla Brexit.

All'incontro sono intervenuti, tra gli altri, anche i rappresentanti dell'aeroporto londinese di Heathrow, dell'alleanza Iag e del tour operator Tui. Tutti hanno sottolineato gli effetti disastrosi che potrebbe avere una "hard Brexit" o la mancanza di un accordo. Arrivando a pronosticare la possibile perdita, per l'industria turistica, di un giro d'affari per circa 21 miliardi di euro (22,5 miliardi di franchi al cambio attuale).

SDA-ATS