Navigation

Brexit: Timmermans, un danno non necessario a Ue e Gb

La Brexit ha causato e causerà "danni non necessari" alla Gran Bretagna e all'Ue, secondo il vice presidente della Commissione europea Frans Timmermans. KEYSTONE/AP/FRANCISCO SECO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 dicembre 2019 - 09:09
(Keystone-ATS)

La Brexit ha causato e causerà "danni non necessari" alla Gran Bretagna e all'Ue. Lo sostiene il vice presidente della Commissione europea Frans Timmermans in una "lettera d'amore" al Regno Unito pubblicata dal Guardian.

L'ex ministro degli Esteri olandese racconta di sentirsi come un "vecchio amante" verso il popolo britannico di cui conosce e accetta pregi e difetti. "Non smetterete mai di rivolgervi a noi chiamandoci 'il continente'. Vi aiuta a creare quella distanza di cui pensate di avere bisogno. Ma in realtà vi impedisce di comprendere che tutti noi abbiamo bisogno di un po' di distanza. Tutte le nazioni europee sono uniche", scrive il numero due di Ursula von der Leyen. "Anche voi siete unici e diversi, ma forse meno di quanto pensiate".

Timmermans prosegue sottolineando che il processo che ha portato alla Brexit "ha causato danni non necessari a noi e a voi. E temo che ce ne saranno altri". E poi conclude: "Se vorrete tornare sarete sempre i benvenuti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.