Navigation

Brexit: Ue, valutiamo opzioni legali ma negoziato prosegue

il vicepresidente della Commissione europea, Maros Sefcovic (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Aris Oikonomou sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2020 - 15:24
(Keystone-ATS)

L'Ue ha ribadito la richiesta al Regno Unito di ritirare le "parti contenziose" dell'Internal Market Bill entro la fine del mese e "ripristinare così la fiducia. Ma non ho avuto indicazioni da Michael Gove che lo faranno.

Per questo valutiamo tutte le opportunità legali disponibili e informeremo a tempo debito sui prossimi passi al riguardo". Così il vicepresidente Maros Sefcovic, al termine del Comitato misto con la controparte britannica.

"Nonostante questo, sappiamo che abbiamo una grande responsabilità ed useremo ogni minuto, ogni opportunità del nostro tempo a disposizione per il negoziato, per trovare l'accordo della partnership futura tra l'Ue ed il Regno Unito", e per permettere "la piena operatività del protocollo" sulle frontiere irlandesi " e "l'accordo di recesso", ha aggiunto Sefcovic.

"L'incontro di oggi col Regno Unito ha mostrato l'urgente necessità di passare ad una marcia superiore", ha detto Sefcovic.

"Ci sono punti" sul protocollo delle frontiere irlandesi, "in cui le nostre posizioni sono ancora molto lontane, anche se abbiamo visto un impegno più concreto e tangibile da parte del Regno Unito. Abbiamo concordato che a causa del tempo che stringe il comitato speciale sul protocollo sulle frontiere irlandesi si riunirà al più presto, preferibilmente la prima o la seconda settimana di questo mese, per aprire la strada ad un altro incontro del Comitato misto, a metà ottobre", ha spiegato Sefcovic.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.