Navigation

Brussels Airlines, piloti vogliono dimezzarsi il salario

Gli uomini in cabina di pilotaggio sono pronti a fare la loro parte. KEYSTONE/EPA/ERIC LALMAND sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2020 - 18:00
(Keystone-ATS)

Ridurre in maniera "significativa", fino al 45%, il proprio orario di lavoro e quindi lo stipendio fino al 2023, permettendo all'azienda di risparmiare 100 milioni di euro nel prossimi tre anni ed evitare il licenziamento di piloti ed equipaggi.

È la proposta avanzata dai piloti di Brussels Airlines riuniti nel sindacato comune B-United, dopo l'annuncio della compagnia aerea di voler portare avanti un piano di ristrutturazione che prevede un taglio del 25% del personale, minacciando così mille posti di lavoro (fra cui 191 piloti e 470 membri degli equipaggi). Lo riporta l'agenzia di stampa Belga.

I piloti vogliono così seguire l'esempio dei colleghi tedeschi di Lufthansa, la compagnia madre di Brussels Airlines, che ha cominciato una trattativa con il governo belga per ottenere un aiuto di Stato che potrebbe arrivare a 290 milioni di euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.