Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Parlamento federale belga ha deciso autonomamente di alzare il livello di allerta terroristica al massimo livello, nonostante l'organismo nazionale di valutazione della minaccia, l'Ocam, lo abbia riabbassato al livello 3.

Lo ha deciso il presidente della Camera belga Siegfried Bracke. "Da domenica sera il livello 4 è di nuovo in vigore", ha affermato, spiegando che "la decisione non viene dall'Ocam" ed è stata presa insieme al presidente del Senato Christine Defraigne su consiglio del generale Harry Vindevogel, comandate militare del Palazzo della Nazione.

Il Parlamento europeo, invece, ha informato in un comunicato, ha deciso di riabbassare il livello di allarme a giallo, in linea con le decisioni prese dalle autorità belghe che lo hanno riabbassato per il Paese.

Anche la Commissione dell'Unione europea ha abbassato il livello di allerta da arancione a giallo, "in stretto coordinamento con le autorità belghe", che lo hanno portato da 4 a 3, "e con le altre istituzioni europee".

Lo ha riferito un portavoce dell'esecutivo comunitario, precisando che lo stesso presidente Jean-Claude Juncker è fisicamente presente al Berlaymont oggi. In ogni caso, ha sottolineato ancora il portavoce, "restiamo vigili e le misure di sicurezza restano più importanti che di solito".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS