L'uccisione giovedì sera dell'agente di sicurezza del centro di produzione di elementi radioattivi ad uso medico, nella località di Fleurus, nei pressi di Charleroi, non è legata al terrorismo.

Lo fa sapere la stessa Procura di Charleroi che smentisce anche le informazioni circolate secondo cui qualcuno avrebbe rubato il suo badge d'ingresso all'istituto.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.