Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un dipendente della società che gestisce la rete ferroviaria belga, Infrabel, è stato licenziato per i suoi legami con il predicatore jihadista e reclutatore di Molenbeek Khalid Zerkani. Lo riporta il quotidiano 'L'Echò.

L'uomo era in malattia da due mesi e avrebbe dovuto riprendere il lavoro ieri, ma i colleghi dell'officina di Schaerbeek hanno chiesto alla direzione di licenziarlo. Il dipendente, che non ha a suo carico nessuna condanna giudiziaria, è sospettato di aver aiutato a far partire per la Siria diversi giovani via Duesseldorf. Infrabel si è limitata a confermare l'interruzione del contratto di lavoro con un dipendente per "rottura del rapporto di fiducia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS