Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - L'incendio scoppiato il 27 marzo in un deposito frigorifero della Bell a Basilea si è finalmente spento in seguito alla mancanza di combustibile. Lo ha comunicato stasera il comandante dei pompieri Roland Bopp. I suoi uomini non potevano entrare nello stabile, nel quale erano immagazzinati carne e pizze congelate, a causa del rischio di crollo.
È possibile che siano rimasti dei piccoli focolai, ma il rogo può essere considerato spento, ha precisato Bopp all'ATS confermando una notizia diffusa dalla Radio DRS. Domani si deciderà sul seguito delle operazioni.
I vigili del fuoco lottavano contro le fiamme attraverso aperture scavate nelle facciate. Complessivamente alle operazioni hanno partecipato circa 460 uomini. All'origine del sinistro vi sono verosimilmente lavori di saldatura.

SDA-ATS