Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione delle finanze del Consiglio degli Stati (CdF-S) ha approvato, ritoccandolo su alcuni punti, il preventivo 2016 della Confederazione.

Rispetto alle proposte governative (deficit 380 milioni di franchi), il progetto della CdF-S prevede maggiori uscite per ulteriori 800'000 franchi, precisa una nota odierna dei Servizi parlamentari.

Rispetto alla versione dell'esecutivo, la CdF-S ha deciso di concedere 2 milioni di franchi, invece di 1,2 milioni, alle organizzazioni che si occupano del sostegno alle famiglie (sostegno extrascolastico, migliore conciliazione casa-lavoro).

Per 7 voti contro 3, la maggioranza ha respinto la proposta di aumentare di 26,7 milioni i mezzi messi a disposizione per sostenere l'export di prodotti agricoli trasformati (cosiddetta "legge sul cioccolato").

Per 7 voti contro 5, la CdF-S ha anche detto di no ad un incremento dei mezzi destinati alla Segreteria di Stato della migrazioni. Per la maggioranza, è possibile far fronte a un eventuale aumento dei bisogni, specie in caso di un incremento delle richieste l'asilo, mediante i consueti supplementi di spesa.

La commissione ha anche approvato il secondo supplemento al preventivo 2015 chiesto dal Consiglio federale, tra cui figurano 207,1 milioni di franchi per il settore dell'asilo. A tale somma si aggiungono altri 51,7 milioni per uscite diverse, in particolare per il militare (22 milioni) e per il settore tecnologia e innovazione (20 milioni).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS