Navigation

Bufera ponte Genova, lascia ad Atlantia

Ha pesato la polemica sui rapporti relativi al ponte. KEYSTONE/AP/ANTONIO CALANNI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2019 - 08:50
(Keystone-ATS)

La holding italiana Atlantia volta pagina dopo la bufera scatenata dagli sviluppi dell'inchiesta sul crollo del ponte di Genova e dalle nuove misure cautelari a carico di dipendenti delle società controllate Aspi e Spea.

L'amministratore delegato Giovanni Castellucci nel corso di un consiglio di amministrazione straordinario durato oltre 5 ore si è dimesso ieri da amministratore delegato e direttore generale dell'azienda, dopo 18 anni trascorsi nel gruppo.

Il cambiamento al vertice della holding che controlla Aspi era stato preannunciato da Luciano Benetton che aveva espresso lo choc per gli ultimi fatti emersi dalle inchieste partite dopo la tragedia del ponte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.