Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un paesino in Francia è in balia di seguaci della New Age e apocalittici convinti che il mondo finirà il 21 dicembre 2012, come profetizzato dal calendario Maya.

E così i meno di duecento abitanti di Bugarach, nel sud-est della Francia, assistono attoniti da qualche tempo alla processione sempre più consistente di persone convinte, chissà per quale diceria diffusasi a livello globale, che quello sia l'unico luogo sulla Terra che scamperà alla distruzione nella data fatidica. Più in particolare, a salvarsi sarebbe solo l'area del 'Pech', una montagna di 1.200 metri che sorge da quelle parti.

E le leggende si sprecano, indicando la zona come possibile base aliena per gli Ufo o come nascondiglio per l'Arca dell'Alleanza. Unica conseguenza pratica, per il momento, il fatto che sono già andati esauriti i pochi posti letto disponibili nell'area e si preannunciano affari d'oro per ristoratori e venditori di gadget 'esoterici'. Già in queste settimane, a più di un anno e mezzo dall"evento, si registrano i primi arrivi nel villaggio che costituirebbe una sorta di 'scudo nei confronti di un imminente Armageddon.

Il sindaco di Bugarach ha espresso recentemente preoccupazione per il prevedibile afflusso di migliaia di persone, convinte che riusciranno a scampare alla fine del mondo rifugiandosi dalle parti del paesino francese. Il timore è che la temuta 'invasione' possa sconvolgere la vita delle poche centinaia di abitanti di questa zona, solitamente tranquilla.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS